Videocamere di marca Ultra HD: migliori prodotti di Ottobre 2021, prezzi, recensioni

Il mercato delle videocamere offre oggigiorno un’infinità di modelli e tipologie differenti di prodotto. Ciò che condizionerà essenzialmente la scelta, saranno le nostre esigenze e gli scopi che ci motivano all’acquisto. Che si tratti di utenti inesperti o professionisti del settore, esisterà una videocamera più o meno adatta e che possa offrire il massimo per le potenzialità per cui è stata progettata. Nel seguente articolo, nella fattispecie, ci occuperemo delle videocamere con una notevole risoluzione. Parliamo delle videocamere con risoluzione Ultra HD. Quindi non perdiamo ulteriore tempo e scopriamo tutto quello che c’è da sapere al riguardo.

Meglio inquadrare bene che tipo di videomaker siamo.

Se le nostre intenzioni sono quelle di procede all’acquisto di una videocamera, prima di ogni altra cosa, bisognerà capire il nostro livello di conoscenza delle tecniche di base e della praticità. In base a quest’analisi, sarà sicuramente più semplice procedere alla scelta e di conseguenza sarà altrettanto difficile rischiare di sbagliare. Ogni videocamera si adatta anche al tipo di utente. Ma quale scegliere se dovessimo muovere i primi passi nel mondo del video? Ecco di seguito un breve elenco riassuntivo delle categorie principali:

  • Handy Cam. Meglio note come Videocamere compatte.
  • Action Cam. 
  • Reflex adatte per ripresa video.
  • Videocamere professionali, televisive o cinematografiche.

   

Scopriamo le varie caratteristiche delle precedenti tipologie in elenco.

Handy Cam. La videocamera perfetta per il giusto inizio.

Il nostro è un primo approccio al mondo del video? Ecco che le videocamere compatte possono rivelarsi la scelta migliore di tutte. Essenzialmente parliamo di videocamere molto semplici da utilizzare, quindi si definiscono pratiche, intuitive ed estremamente portatili. Vediamone anche qui una serie di peculiarità specifiche:

  • Leggerezza.
  • Dimensioni ridotte per una portabilità elevata.
  • Facilità di utilizzo.
  • Zoom fisso non intercambiabile che varia dai 20x ad un valore di 100x o poco più per i modelli di alta fascia.
  • Dispongono di uno schermo LCD.
  • Batterie rimovibile e facilmente ricaricabile.
  • Possono essere impugnate o in posizione verticale oppure orizzontale. Dipenderà dal modello di base.
  • Risoluzione d’immagine variabile dal Full HD alle moderne versioni di Ultra HD 4K. 
  • Prezzi relativamente economici.

   

Come si può notare, si tratta di videocamere comunque versatili e seppur enfatizzino un utilizzo in modalità automatica, molte rendono possibile poter impostare a proprio piacimento i parametri essenziali della regolazione delle immagini. Questo, soprattutto per chi è di poco più ferrato, potrebbe essere un buon compromesso. La luminosità delle riprese, dipenderà molto dal sensore montato all’interno. Più sarà ampio in termini di dimensioni, più le immagini risulteranno essere luminose. Ma quali sono quindi i criteri di scelta se volessimo osservare le specifiche tecniche di una videocamera? Ecco di seguito quelli che occorre osservare con maggiori attenzioni:

  • Sensore.
  • Risoluzione e relativi Megapixel.
  • Capacità dello Zoom e dello stabilizzatore.
  • Fotogrammi al secondo (fps).
  • Supporto audio.
  • Monitor LCD.
  • Autonomia della batteria.
  • Connettività.

   

Sono tutte le caratteristiche tecniche da osservare prima dell’ipotetico acquisto. Ma cosa cambia da una risoluzione all’altra? Scopriamolo subito nel successivo paragrafo.

Risoluzione Ultra HD, cosa cambia dalla precedente HD e Full HD?

La risoluzione è un criterio da valutare molto bene prima di comprare una videocamera. Per quanto il sensore abbia maggior voce in capitolo, anche la risoluzione ha il suo valore intrinseco. Una buona risoluzione, aumenterà di netto la nitidezza e la qualità dell’immagine nel complesso. Basandoci sulle vecchie HD, si evidenzia un numero relativamente basso di Megapixel, ovvero circa 1280 x 720. Con l’avanzare della tecnologia, sono state apportate notevoli migliorie che hanno evidenziato la comparsa di prodotti dalla risoluzione più performante. Parliamo per l’esattezza del Full HD e dell’Ultra HD. Nello specifico, il Full HD vanta un numero di Megapixel uguale a 1920 x 1080 mentre l‘Ultra HD cerca, dal canto suo, di andare bel oltre questi valori, proponendo un numero di Megapixel pari a 3840 x 2160. La differenza, è chiaro, sia evidente. La qualità di conseguenza miglioria a vista d’occhio e per quanto riguarda i video, il 4K sarà di certo la scelta migliore se vorremo ottenere riprese impeccabili ed altamente nitide nel complesso. Ma quali videocamere vantano l’Ultra HD? Capiamolo nel paragrafo a seguire.

Su quali videocamere troviamo la risoluzione Ultra HD?

In sostanza, in tempi molto recenti, praticamente quasi tutte le tipologie di videocamere montano tale risoluzione. Questo perché tra gli utenti risulta essere la scelta più gettonata. Si può dire che oramai il Full HD sia quasi superato, e anche se non si tratta di videocamere di marchi noti sul mercato, sarà comunque possibile sfruttare questa particolare risoluzione. Se volessimo invece specificare su quali categorie trovarla, ormai parliamo di tutte le categorie esistenti, dalle Handy Cam più economiche, alle videocamere Action sportive di pochi euro. Se invece volessimo ottenere il massimo da tale risoluzione, si dovrebbe puntare di certo sulle reflex con capacità di video in 4K o sulle videocamere di tipo professionale. Queste ultime esaltano il fattore risoluzione grazie anche ad eccellenti sensori e ad altri elementi di qualità ottimale.

In sintesi, malgrado l’Ultra HD e il 4K sia presente anche sui modelli di fascia più economica, non otterremo lo stesso ottimi risultati finali se non ci sia all’interno della videocamera un buon sensore che sia in grado di assicurarci delle immagini comunque luminose. Questo è sempre da tenere bene in mente, se puntiamo a volere il massimo da ciò che può concederci il budget di partenza.

Prezzi per i vari modelli di videocamere in Ultra HD e 4K sul mercato.

Parlando nello specifico di prezzi, c’è una forte variabilità che dipende sicuramente dalla tipologia di modello e di marca. Occupandoci tuttavia in linea prevalentemente generica, la fascia di prezzo più economica va dai 90-100 euro fino ai 150-160 euro. Se volessimo invece puntare a qualcosa di più performante, i prezzi chiaramente si faranno più alti ed ecco che la fascia medio alta andrà a costi pari ai 250 euro fino a ben oltre i 500 euro. Un discorso a parte andrebbe fatto per le reflex. Queste variano per categoria, dalla entry level alle professionali. I video in 4K saranno fattibili già dalle semi-professionali, il che significa un costo minimo di 700-800 euro per il corpo macchina. Puntando sulle videocamere di tipo professionale, i prezzi invece partiranno da una somma pari a 1500 euro ai 5000 euro e oltre. Sono comunque prodotti non di uso comune e quindi dedicati ad una nicchia specifica. I marchi noti per videocamere estremamente consigliati sono: Sony, Panasonic, Canon, Fujifilm e marchi professionali come BlackMagic, Arri o Red. 

Siciliana laureata in Discipline dello Spettacolo e Comunicazione alla facoltà di Pisa. Appassionata di arte, musica e scrittura. Mi occupo di scenografia cinematografica e nel tempo libero scrivo romanzi in self publiscing. Mi diletto anche nella musica e nella pittura.

“La vita non sarebbe niente senza un pizzico di arte”

Back to top
menu
videocameredimarca.it