Valutazioni per scegliere una videocamera a infrarossi: modelli e consigli

La sicurezza è un fattore importante a cui mai si dovrebbe pensare di prestare poca attenzione. Soprattutto in determinati contesti, avere qualche riguardo in più non farebbe certo male, anzi. A tal proposito, restando in tema, la tecnologia ha dato una grossa mano grazie a strumentazione di videosorveglianza altamente performante e oggigiorno alla portata di tutti.

Basta con i vecchi sistemi a circuito chiuso! In tempi recenti, la videosorveglianza ha subito un notevole svecchiamento, adattandosi anche ad un uso coadiuvato dei modernissimi dispositivi mobili ed anche in chiave smart.

Nel seguente articolo, parleremo quindi di videosorveglianza, ma nella fattispecie di videocamere adatte a riprese in notturna quindi che sfruttano una particolare tecnologia utile per quando nell’ambiente circostante non ci sia abbastanza luce. Scopriremo le caratteristiche di queste videocamere ed in base alle esigenze personali, inquadrare quale potrebbe essere il modello che meglio si presta. Curiosi di saperne qualcosina in più? Non perdiamo tempo allora!

Videocamere di sorveglianza. La tecnologia al servizio di tutti

Le videocamere specifiche per la sicurezza, si distinguono prima di tutto per luogo di installazione. Prima di acquistarne un modello, bisogna sempre tenere in mente quale sia il posto destinato ad essa. In base se si tratta di un luogo al chiuso, come magari all’interno di una stanza o di una casa in generale. Oppure di un esterno. All’ingresso di casa o di un’attività commerciale ecc. La differenza c’è ed è importante non sottovalutarla in quando cambieranno determinati fattori.

Una videocamera da esterno, ad esempio, dovrà vantare una resistenza maggiore alle intemperie e soprattutto avere una robustezza agli sbalzi climatici ed al contatto con l’acqua, quindi essere impermeabile. Anche nei materiali bisognerà puntare su modelli dalla plastica abbastanza solida e meglio se coadiuvata da coperture ulteriori, magari per proteggere al meglio la lente. Un altro aspetto che è presente sulle videocamere per esterni e la staffa volta all’installazione tramite tasselli su muro. Tutto questo sarà un complesso di criteri assolutamente imprescindibili.

Per chi invece desidera avvalersi di un modello per uso da interni, la storia di certo cambia. La videocamera non necessiterà di particolari accorgimenti specifici come l’impermeabilizzazione e simili. Anche il tipo di supporto per il montaggio e l’installazione sarà diverso, in quanto sufficiente anche un appoggio per un ripiano, mensole e via discorrendo. Per farla breve, non è strettamente necessario fissare la telecamera al muro ma potrebbe bastare poggiarla tramite piedistalli.

Videocamere ad infrarossi? In cosa consistono questi modelli?

Delle volte, soprattutto in esterni, la sicurezza è di interesse continuo. Ciò significa che le videocamere lavorano anche in orario notturno. Ciò si traduce nella mancanza quasi assoluta di illuminazione, il che rende necessaria una soluzione, se si desidera al contempo ottenere ugualmente immagini chiare e nitide.

Ma come fanno le videocamere a vedere anche al buio? Semplice, tramite dei LED infrarossi, sarà possibile, soprattutto per i modelli di fascia medio-alta, rendere chiare le immagini fino all’incredibile distanza di 40m. Per riprendere queste immagini, le videocamere in questione non avranno bisogno di luce, quindi le immagini verranno fuori anche in totale buio. L’optional dei LED infrarossi è da suggerire insieme alla funzione del rilevamento di movimento. In ogni caso, la visione notturna è ormai disponibile su gran parte dei modelli in commercio.

Quali altri aspetti bisogna osservare prima di acquistare una videocamera di sicurezza?

Oltre alla comodissima funzione della visione notturna, andranno valutati anche altri criteri per la scelta migliore. Eccone alcuni esempi rapidi:

  • Risoluzione.
  • Campo di visuale.
  • Connettività.
  • Luminosità.
  • Prezzo.

   

Parlando della risoluzione, oggi sono reperibili modelli anche con altissime risoluzioni, pari praticamente al 4K per intenderci. Chiaramente questi modelli avranno un costo poco più alto, ma ripagheranno di certo in qualità complessiva. Tuttavia sono un ottimo compromesso anche in termini di prezzo, le videocamere con risoluzione in FULL HD. Si consiglia di non optare su videocamere con una risoluzione inferiore a quest’ultima, in quanto le immagini risulteranno poco chiare e nitide.

La connettività, invece, ha molte varianti e tutte a discapito del modello scelto. Generalmente per ciò che riguarda l’alimentazione, alcune videocamere per esterni hanno anche dei piccoli pannelli solari, altre anche se non tantissime delle batterie. Ma generalmente le più diffuse sono ancora quelle con un comune cavo di alimentazione. La connessione ad altri dispositivi è soprattutto tramite Wi-Fi e grazi a questa, sarà possibile gestire anche da remoto le riprese, visionarle tramite app ecc. Con l’acquisto di alcuni modelli, sarà possibile sfruttare anche delle interfacce specifiche di facile utilizzo. Il sistema di salvataggio può essere sia in versione Cloud che su scheda di memoria SD da inserire direttamente alla videocamera.

Infine, ma non meno importante, si consiglia di scegliere delle videocamere luminose. Ciò si determina dal tipo di obiettivo montato. Una ripresa luminosa, fornirà di certo maggiori dettagli che al momento del bisogno potrebbero rivelarsi estremamente utili.

Prezzi e costi. Quanto bisogna spendere per delle videocamere di sicurezza ad infrarossi?

Veniamo quindi ala questione soldi. Premettendo che l’acquisto, in linea di massima, dovrà sempre riferirsi allo scopo principale e al budget imposto. Detto questo, di videocamere per la sicurezza ne esistono tantissimi modelli. Questo in automatico si traduce in un ventaglio di prezzi davvero molto ampio. Tuttavia, ogni prodotto andrà scremato per fasce di qualità. Analizzando più da vicino la fascia economica, i prezzi partiranno da una base di 30-50 euro. Volendo invece ottenere una qualità maggiore e magari anche qualche funzionalità aggiuntiva, la fascia medio-alta potrà offrire prodotti con prezzi pari a 60 – 150 euro circa. Alcuni produttori specializzati nella vendita di videocamere di sorveglianza, offrono la possibilità di acquistare dei veri e propri kit. Ovvero con un solo acquisto potremmo portarci a casa più di una stessa videocamera. Questa è la soluzione migliore se ad esempio volessimo coprire un determinato perimetro, indifferentemente che sia in interno o in esterno.

Ma quali sono i marchi consigliati? Data l’ampia offerta, non è facile districarsi tra tante proposte. Ma i modelli dal marchio noto spiccano comunque su tutti. Tra i più quotati si citano: Foscam, D-Link, Netgear, Reolink ed altri di simili qualità. Non ci resta che augurarvi, buon acquisto!

   

Siciliana laureata in Discipline dello Spettacolo e Comunicazione alla facoltà di Pisa. Appassionata di arte, musica e scrittura. Mi occupo di scenografia cinematografica e nel tempo libero scrivo romanzi in self publiscing. Mi diletto anche nella musica e nella pittura.

“La vita non sarebbe niente senza un pizzico di arte”

Back to top
menu
videocameredimarca.it