Migliori videocamere senza fili: quale acquistare. Guida ai modelli e ai costi

Le videocamere di sicurezza di ultima generazione vantano tutte un comodissimo sistema di collegamento che sfrutta le potenzialità di una connessione dati. I fili superflui sono ormai un ricordo e se per quanto riguarda l’alimentazione la loro presenza risulta ancora su moltissimi modelli, per ciò che invece riguarda la connettività e la fruibilità dei dati registrati non sarà più un problema!

La tecnologia moderna ed il concetto di divulgazione smart dei contenuti, ha agevolato senza alcuna ombra di dubbio la diffusione dei modelli di videocamere senza fili o meglio note come videocamere IP. Ma quali sono i vantaggi effettivi? Perché si tende preferire questa tipologia di telecamere di sicurezza? Scopriamolo subito!

Nel seguente articolo, per l’appunto, focalizzeremo la nostra attenzione sui modelli di videocamere di sicurezza privi di fili. Valuteremo quali siano le loro effettive caratteristiche e peculiarità, considerando anche quale potrebbero essere i modelli migliore per un ipotetico acquisto. Curiosi di sapere qualcosina in più? Non perdiamo tempo allora e vediamo insieme tutto ciò che può risultare utile da conoscere!

Videocamere IP senza fili? Ma di che si tratta con esattezza?

Molti penseranno di certo che il sistema di videosorveglianza sia ancora molto simile a quello vecchio e obsoleto a circuito chiuso di qualche anno fa. La realtà dei fatti, invece, confermerà che oggigiorno le videocamere di sicurezza hanno subito un notevole cambiamento nel loro funzionamento effettivo e lo hanno fatto mediante l’uso di una connessione dati wireless. Grazie a questa, le videocamere sono in grado di garantire un servizio facilmente gestibile anche in remoto, proprio mediante l’uso di interfacce online o se in chiave smart con applicazioni facili e comode da sfruttare persino sui dispositivi mobili di uso comune, quali: smartphone, pc e tablet.

     

Scegliere, quindi, la tipologia IP, in ogni caso oggi la più diffusa e reperibile sul mercato, significa nel facilitarsi al meglio la gestione dell’intero sistema di videosorveglianza. Non sarà necessaria una competenza in materia, ma basterà munirsi di un pc per poter gestire in totale autonomia ogni singola azione.

Quali sono i vantaggi della connessione wireless sui sistemi di videosorveglianza?

Chiaramente, la larga diffusione di questi modelli di videocamere senza fili ha di certo un perché. E ciò si spiega in molteplici aspetti e fattori che per moltissimi utenti si sono dimostrati indispensabili. Vediamo di seguito qualche breve esempio:

  • Facilità nella gestione della raccolta dati.
  • Memorizzazione ed archiviazione dei contenuti all’interno di memorie virtuali come il Cloud.
  • Comunicazione in tempo reale attraverso la connessione dati.
  • Controllo completo dei comandi, delle attività, delle impostazioni di allarme ecc.
  • Segnalazione immediata di situazioni sospette mediante notifiche push o via email. 
  • Eliminazione di fili superflui.

    

Come si può ben notare, i vantaggi non sono certo pochi, anzi. Ed è per tale ragione che la tipologia IP ha riscontrato un notevolissimo ed ampio successo tra la maggior parte degli utenti. Soprattutto, la possibile connessione tra il sistema di sorveglianza ed il proprio dispositivo mobile, ha reso fruibile e migliore la gestione a distanza. Il che significa che persino a chilometri di distanza, sarà facile monitorare in diretta la nostra o le nostre videocamere.

Quali altri aspetti sono considerati fondamentali per un buon sistema di sicurezza?

Oltre all’elevata connettività dei numerosi sistemi di sicurezza oggi disponibili in commercio, sono importanti da valutare anche specifici dati tecnici che in un modo o nell’altro sono capaci di determinare nel complesso la prestazione di una data videocamera. Vediamone insieme alcuni:

  • Infrarossi per la visione notturna.
  • Sensori di movimento.
  • Campo visivo.
  • Risoluzione e luminosità
  • Allarme.
  • Audio.
  • Possibilità di modelli motorizzati o statici.
  • Prezzo.
  • Qualità dei materiali di costruzione.

   

Qual è il primo step da fare per il migliore acquisto? 

Che si tratti di una videocamera con o senza fili, quindi che sfrutta o meno una connessione dati, il primo aspetto fondamentale da valutare è proprio il posizionamento della videocamera. Dovremo videosorvegliare un luogo all’aperto o al chiuso? In base a qual sarà la risposta, sarà facile orientarsi sulla tipologia di videocamere specifiche per gli esterni o al contrario per gli interni.

Attenzione! Data la natura fragile e delicata delle videocamere da interni, se ne sconsiglia caldamente l’uso in un luogo che non sia al chiuso. Questo perché la loro struttura, essenzialmente non è progettata per sopportare sbalzi di temperatura eccessivi, agenti atmosferici quali: pioggia, grandine, forti venti o umidità elevata. Le videocamere di sorveglianza ideali per esterni, infatti, saranno munite di un rivestimento impermeabile e costituite da una plastica particolarmente robusta. Capace quindi di resistere alle intemperie o a temperature estreme.

Quindi? Preferire il modello con fili o con connessione wireless?

Data ormai l’ampia diffusione dei modelli che sfruttano una connessione dati, sarà di certo preferibile orientarsi sulla seconda scelta. In ogni caso sarà un bel vantaggio anche per un fattore logistico. Meno ingombro e più immediatezza nella fase si fissaggio e di installazione. Il sistema sarà di gran lunga più semplice da gestire e persino il recupero dei dati risulterà più intuitivo.

Quanto costano i modelli di videocamere senza fili?

Il costo complessivo delle videocamere wireless si suddivide per fasce di prezzo. Genericamente si parte dalla più economica, con un prezzo di base di circa 25-40 euro. I modelli dalle migliori prestazioni, invece, oscilleranno su costi tra i 60-120 euro. In ogni caso, il prezzo dipenderà dalle funzioni che offrirà la videocamera in questione. Il consiglio è quello di orientarsi su prodotti dal brand noto e leader nel settore della videosorveglianza. Tra i più gettonati risultano: D-Link, Foscam, Reolink o la Netgear. Perché preferire un marchio riconosciuto? Perché migliori saranno i materiali di fabbrica, le prestazioni e non meno importante la durata nel tempo del prodotto.

Consiglio: la selezione di una specifica videocamera di sicurezza, deve essere determinata principalmente dalle esigenze personali di ogni singolo utente. Non sempre, quindi, l’acquisto migliore ricade obbligatoriamente nel prodotto più costoso. Infine, preferite se possibile e il budget lo permette, videocamere che garantiscano funzioni aggiuntive e piccoli optional, che non si limitino a quelle di base.

A questo punto, non ci resta che augurare a tutti voi in buon acquisto! 

Siciliana laureata in Discipline dello Spettacolo e Comunicazione alla facoltà di Pisa. Appassionata di arte, musica e scrittura. Mi occupo di scenografia cinematografica e nel tempo libero scrivo romanzi in self publiscing. Mi diletto anche nella musica e nella pittura.

“La vita non sarebbe niente senza un pizzico di arte”

Back to top
menu
videocameredimarca.it