Migliori videocamere di marca con rilevazione umana: quali sono i fattori per la scelta?

Scegliere la giusta videocamera di sicurezza richiede di certo un bell’impegno, tuttavia non è niente di cosi impossibile, anzi, basterà conoscere alcune piccole dritte per assicurarsi l’acquisto del miglior prodotto per le proprie esigenze. A tal proposito, moltissimi modelli offrono delle interessanti funzionalità che al momento del bisogno si rivelano estremamente utili, soprattutto in determinati contesti.

Tra le tante funzioni di una videocamera di sicurezza, oggi parleremo più nel dettaglio della funzione con rilevamento di movimento. Questa nello specifico è da ritenersi molto importante, in quanto assicura una messa in sicurezza migliore del perimetro scelto. Ma cerchiamo di capire quale sia l’effettivo funzionamento di una data videocamera e quali possono essere considerati i contesti dove meglio sfruttare quest’optional.

Nel seguente articolo, per l’appunto, focalizzeremo la nostra attenzione sui modelli di videocamera con rilevamento umano o di movimento. Scopriremo insieme quali sono le caratteristiche e le peculiarità essenziali principali. Quando conviene, quindi, preferire questa tipologia di modello? Curiosi di saperne qualcosina in più? Non perdiamo altro tempo allora!

Videocamera di sorveglianza con rilevamento di movimento. Ecco cosa c’è da sapere!

Scegliere il modello idoneo di videocamera è determinato oltre che dall’uso che se ne dovrà fare, dalla tipologia di caratteristiche e specifiche tecniche che vanta nel complesso. Alcune funzioni, saranno più necessarie di altre e in base al contesto o al luogo destinato di ripresa, sarà fondamentale selezionare le più utili. Volendo ad esempio acquistare una videocamera che sia in grado di rilevare la presenza di intrusi, sarà inevitabile optare per quelle che montano determinati sensori.

I sensori che permettono un rilevamento accurato di movimento sono quelli Motion Detection. Grazie ad essi, quindi, la videocamera sarà capace di riconoscere se nel perimetro ripreso qualcuno sia o meno presente al suo interno. Gran parte dei modelli, a loro volta, segnaleranno ciò tramite notifica diretta, in modo che l’utente sia sempre aggiornato anche da remoto su cosa si stia verificando nell’area.

Questa funzione è molto importante soprattutto se si necessita di riprese in assenza di luce ambientale. Parliamo della visione notturna. Data la mancanza di luce, sarà quindi più difficile individuare la presenza di qualcuno. Ma questo sarà facilmente risolvibile se la videocamera ha in sé la funzione aggiuntiva del sensore di rilevamento umano. Così facendo il perimetro messo in sicurezza sarà sempre e facilmente tenuto sotto controllo.

Cosa valutare prima di acquistare una videocamera di sicurezza?

Di certo i fattori appena citati non sono gli unici da tenere d’occhio, ma anzi esistono una serie di criteri da valutare prima di muoversi su una data scelta nell’acquisto. Proprio per questo, vorremmo proporre qui di seguito un semplicissimo elenco riassuntivo degli aspetti più importanti da tenere in considerazione al momento dell’acquisto di una videocamera di sicurezza:

  • Prezzo.
  • Connettività.
  • Sistema di archiviazione.
  • Risoluzione.
  • Luminosità.
  • Campo visivo.
  • Infrarossi.
  • Videocamera motorizzata o fissa.
  • Qualità del materiale di costruzione.

   

Risulta evidente che non è certo una scelta da fare con superficialità ma anzi occorrerà una buona attenzione se non si desidera fallire l’acquisto appropriato alle proprie esigenze.

Qualità dell’immagine

Per quanto riguarda la qualità dell’immagine che una videocamera è in grado o meno di catturare, dipenderà essenzialmente da due fattori: risoluzione e luminosità. La risoluzione ne determina la nitidezza, è per tale motivo che maggiore sarà la nitidezza di una specifica videocamera, migliori saranno le immagini riportata. Tra quelle da preferirsi c’è la risoluzione in 4K che è riscontrabile sui modelli di fascia medio-alta e qualche prodotto più economico. Tuttavia, sarà anche una scelta da ritenersi ottima, una risoluzione in Full HD. Si sconsiglia caldamente di preferire modelli con risoluzione inferiore alle due suggerite.

Parlando della luminosità, invece, si sottolinea la capacità della videocamera di immagazzinare un quantitativo preciso di luce al suo interno. Per logica, maggiore sarà questo quantitativo di luce, migliore sarà la qualità dell’immagine e la sua chiarezza nei dettagli.

Preferire una videocamera motorizzata o fissa?

Di sicuro la scelta dipenderà essenzialmente dal luogo in cui la videocamera sarà destinata. In base a ciò sarà facile dedurre quale possa essere la soluzione ideale per il contesto. Tuttavia è indubbio che una videocamera motorizzata abbia di gran lunga un raggio maggiore di visibilità. Il movimento, tendenzialmente, si orienta sugli assi verticale e orizzontale. Ogni modelli avrà un suo specifico raggio d’azione, tra i migliori e performanti si evidenziano i modelli Fisheye, nonché quelli con un grado maggiore di campo visivo, ovvero 360°. Se l’area di ripresa è abbastanza ristretta, quest’optional potrebbe essere anche non strettamente necessario. Quindi prima di selezionare la videocamera, è importante capire quale sia il perimetro di copertura.

Fattori di scelta per la giusta videocamera con sensori di movimento?

Di certo, avere la necessità di questa particolare funzione sarà smossa dal dover mettere in sicurezza un’area dove si potrebbe prospettare un movimento quasi costante. Come ad esempio l’ingresso di un’attività commerciale o di una casa privata. Ecco che in tal senso, puntare su videocamere del genere risulterà a dir poco fondamentale. Ma oltre a ciò, il rilevamento di presenza umana si preferirà affiancarlo ad altre funzioni importanti che ne avvalorino nel complesso il risultato di ripresa:

  • Buona luminosità.
  • Sistema Led ad Infrarossi.
  • Notevole campo visivo. 
  • Elevata risoluzione.

   

Connettività

Non meno importante, è l’aspetto legato alla connettività. Oggi quasi tutte le videocamere di sorveglianza sfruttano una connessione dati.  Questo facilita e di molto la gestione dei contenuti, grazie a vere e proprie interfacce online messe a disposizione dai produttori. Ciò si ripercuote anche sul metodo di archiviazione dei dati, soprattutto su sistemi di memorizzazione virtuali come il Cloud. Sarà semplice anche gestire l’aspetto di una gestione tramite app apposite, quindi molto forte è il concetto smart anche su questo settore di videocamere. Anche a distanza sarà semplicissimo tenere sotto controllo le riprese tramite cellulare, pc o tablet ad esempio. Insomma una vera rivoluzione nell’ambito della videosorveglianza e di quella ormai obsoleta a circuito chiuso.

Conclusioni

Di certo il primo passo è quello di individuare al meglio quale sia l‘uso e lo scopo della videocamera. Il logo di destinazione alla sua installazione e cosa effettivamente desideriamo che la videocamera riprenda. Valutate l’acquisto di prodotti dal marchio noto e scegliete il prodotto con il miglior rapporto qualità/prezzo.

   

Siciliana laureata in Discipline dello Spettacolo e Comunicazione alla facoltà di Pisa. Appassionata di arte, musica e scrittura. Mi occupo di scenografia cinematografica e nel tempo libero scrivo romanzi in self publiscing. Mi diletto anche nella musica e nella pittura.

“La vita non sarebbe niente senza un pizzico di arte”

Back to top
menu
videocameredimarca.it