Migliori videocamere di marca con allarme: quale scegliere? Consigli e articoli

A volte la sicurezza non è mai troppa, ed è per questo motivo che spesso e volentieri si va alla ricerca del sistema di videosorveglianza più efficiente e che garantisca il giusto livello di messa in sicurezza della nostra casa o magari della nostra attività commerciale. Alcuni di questi sistemi moderni, vengono forniti di funzioni aggiuntive che al momento del bisogno si rivelano estremamente utili. Un esempio su tutti, è l‘attivazione dell’allarme inviato direttamente in notifica.

Moltissime videocamere di sorveglianza, infatti, sfruttano una connessione dati che aiuta a gestire al meglio la loro attività. Il sistema di sicurezza rafforzato con allarme permette quindi di essere aggiornati non appena la videocamera capta attività sospette o rileva la presenza di intrusi. Ma questo com’è possibile?

Nel seguente articolo, per l’appunto, parleremo più nel dettaglio di questo funzionamento particolare caratteristica di molte videocamere moderne. Vedremo insieme quali siano le principali caratteristiche e le peculiarità, cercando anche di individuare quale potrebbe essere il prodotto che meglio si addice alle nostre esigenze. Quindi non perdiamo altro tempo e scopriamo insieme tutti i maggiori dettagli inerenti a tale argomento!

Sistema di sicurezza video con segnalazione di allarme.

Come accennato poco prima, moltissime videocamere di sicurezza montano quest’utilissima funzione volta a segnalare attività sospette all’interno del perimetro controllato. Il sistema di allarmi è variegato e sarà differente in base al modello specifico di videocamera selezionato. Anche le modalità di avviso sono diverse, vediamo di seguito quali sono le più comuni:

  • Avviso tramite Email. 
  • Notifiche push.

Avviso tramite email

Questo tipo di segnalazione è di certo la più comune, riscontrabile anche sui sistemi di sicurezza più economici e basilari. Sostanzialmente si tratta di un avviso che la videocamera manda tramite email, segnalando la presenza di individui o movimenti sospetti. Tutto ciò viene avviato tramite i comunissimi sensori di movimento montati all’interno di gran parte delle videocamere moderne. Generalmente per email si ricevono uno o tre fotogrammi scattati dalla telecamera, con il relativo orario e la data. Altri modelli, invece, provvedono a far recapitare anche un breve videoclip.

Notifiche push

Le notifiche push, a loro volta, sono maggiormente sfruttate tramite applicazioni studiate per un uso tramite smartphone o tablet. Di certo si parla di un metodo più diretto ed immediato. Questo è possibile poiché alcuni produttori, specializzati in sistemi di sicurezza elaborano delle interfacce e delle app da utilizzare appositamente con il proprio dispositivo. Così facendo si avrà un maggiore controllo della situazione e sarà quindi preferibile se si avrà la necessità di visionare anche in tempo reale tutto ciò che accade nell’area videosorvegliata.

Quale scegliere tra i due sistemi?

La scelta, sostanzialmente, sarà condizionata dal prezzo. Tuttavia, per una gestione semplificata è sicuramente consigliata la soluzione tramite notifiche push, in quanto sarà sufficiente un cellulare e la giusta app per visionare qualsiasi contenuto e ricevere avvisi dal nostro sistema di sicurezza. In tal caso, una spesa di poco maggiore renderà comunque possibile sfruttare di certo un sistema nel complesso migliore e più performante.

Quali sono le specifiche tecniche che si valutano prima di acquistare una videocamera di sicurezza?

La funzione della segnalazione di attività sospetta è importante per una videocamera di sicurezza, tuttavia non è l’unico aspetto da tener presente nel momento della scelta della nostra telecamera. Vediamo quindi di seguito altre caratteristiche essenziali da valutare con attenzione:

  • Risoluzione.
  • Campo visivo.
  • Infrarossi.
  • Connettività.
  • Videocamera motorizzata o statica.
  • Qualità dei materiali di costruzione.
  • Accessibilità.
  • Metodo di salvataggio dati.
  • Prezzo.

In un modo o nell’altro tutte nel complesso sono in grado di influenzare il funzionamento della videocamera. A cominciare dalla risoluzione ad esempio, che è l’aspetto fondamentale che ne determina la qualità delle immagini riprese e riprodotte.

Questo di certo non è un qualcosa che si possa sottovalutare, anzi! La risoluzione migliore favorirà immagini nitide e ben dettagliate. Tra quelle da preferirsi si consiglia la risoluzione in 4K. Sono sa evitare risoluzioni inferiori a quella Full HD. Il rischio è di incappare in riprese sgranate e poco chiare, che peggioreranno inevitabilmente se si effettua una zoomata.

Videocamera statica o motorizzata?

Generalmente parlando di videocamere statiche ci riferiamo ai modelli di fascia più economica. Queste videocamere non permettono alcun movimento fisico e permettono di visualizzare immagini fisse. Chiaramente ciò limita il campo visivo totale, cosa che non accade con le videocamere di tipo motorizzato. La loro caratteristica, molto apprezzata da gran parte degli utenti, è quella di muoversi entro un raggio d’azione su i due assi principali, verticale e orizzontale. Così facendo, il campo visivo ottenibile sarà di certo maggiore e si avrà un controllo dell’area più ampio.

La scelta tra le due tipologie è determinata principalmente dal punto in cui la videocamera andrà fissata. Se ad esempio occorre controllare una porzione specifica di una stanza, magari un ingresso ecc, il movimento su assi potrebbe anche rivelarsi superfluo. Se al contrario si avrà la necessità di visionare una zona molto più ampia, ecco che i modelli motorizzati potrebbero rivelarsi la scelta migliore. Tutto, quindi, dipenderà dalle nostre esigenze di utilizzo.

Conclusione

Scegliere, quindi, la videocamera di sicurezza migliore non è un fattore legato al prezzo più alto o alla marca più rinomata. Sarà tutto basato sul tipo di uso che se ne dovrà fare a determinare se il nostro sia un acquisto buono o meno. Generalmente si consiglia sempre di preferire prodotti che nel complesso sono in grado di offrire la maggior parte delle funzioni di base. Come ad esempio il sistema di allarme, sensori di movimento, Led infrarossi ed una buona connettività. Oggi, infatti, si tende a preferire videocamere che sfruttano meglio il concetto smart di comunicazione. Moltissimi produttori offrono incluso al momento dell’acquisto, la possibilità di usare interfacce sia online che come abbiamo avuto modo di vedere tramite smartphone. Gestire, quindi, il prodotto, con la massima autonomia ed in modo piuttosto intuitivo anche per i meno esperti.

Preferite, in tal senso, videocamere che rispecchiano anche un buon rapporto qualità/prezzo e che nell’insieme rientrino nel vostro budget. Valutate prima di ogni altra cosa il luogo che sarà destinato alla videocamera ed in base a ciò sarà di certo più semplice selezionare il modello che racchiuda le funzionalità più utili alle vostre necessità!

Tra i marchi noti si evidenziano: Foscam, D-Link, Netgear, Reolink ecc. 

Siciliana laureata in Discipline dello Spettacolo e Comunicazione alla facoltà di Pisa. Appassionata di arte, musica e scrittura. Mi occupo di scenografia cinematografica e nel tempo libero scrivo romanzi in self publiscing. Mi diletto anche nella musica e nella pittura.

“La vita non sarebbe niente senza un pizzico di arte”

Back to top
menu
videocameredimarca.it