Come scegliere una videocamera di marca da esterni: consigli e modelli

In tempi recenti, la tecnologia ha fatto di certo molti passi avanti. Soprattutto in determinati settori si è dimostrata anche utile e pratica per ottenere diverse agevolazioni. Uno di questi ambiti, dove appunto la tecnologia è servita e pure tanto, è quello della videosorveglianza. Non solo in termini di migliorie per prestazioni, ma anche nel dare la possibilità di gestire in modo semplice, veloce e autonomo il proprio sistema di sicurezza personale, che si tratti della propria abitazione o di un’attività commerciale di proprio possesso.

Sono le videocamere, ad aver dato modo di permettere tutto questo. E di videocamere volte alla sorveglianza, in commercio attualmente ne esistono davvero di tantissimi modelli, quindi come fare a scegliere quella che meglio si presta alle nostre esigenze? Come districarsi in un groviglio di prodotti all’apparenza tutti uguali?

Nel seguente articolo, per l’appunto, vorremmo parlarvi delle videocamere di sicurezza. In particolare focalizzeremo la nostra attenzione sui modelli adatti ad un’istallazione in esterni. Vedremo quali dovrebbero essere le principali caratteristiche e valuteremo insieme, in base alle esigenze, quale sia il modello migliore da acquistare. Quindi cosa aspettiamo!? Non perdiamo altro tempo e scopriamo subito tutto ciò che di più utile c’è da sapere a tal proposito!

Videocamere di sorveglianza da esterni? Ecco cosa devi sapere!

Come accennavamo poco prima di modelli di videocamere adatte alla sicurezza ne esistono parecchie. Tuttavia come prima scrematura, sarà facile capire quale sia il modello più adatto, conoscendo a priori quale sarà il luogo destinato all’installazione della videocamera. Interno? Esterno? Nel nostro caso ipotizziamo che la videocamera andrà a posizionarsi all’esterno. Vediamo quindi in breve, quali dovrebbero essere le caratteristiche essenziali che dovrebbe avere una videocamera da esterni:

     

  • Ottima resistenza alle intemperie.
  • Impermeabile. 
  • Montare una piccola copertura che protegga la lente (anche se non è essenziale) 
  • Facile e pratica da montare.
  • Essere munita di una staffa per il fissaggio tramite tasselli su muro. 
  • Buona luminosità.
  • LED a infrarossi per riprese notturne.

   

Queste prese in esempio, sono solo alcune delle caratteristiche che dovrebbe possedere una videocamera da esterno. Tuttavia esistono altre valutazioni e considerazioni da fare, soprattutto se in esame si prendono le specifiche tecniche. Quindi cos’altro c’è da sapere?

Funzioni e specifiche tecniche delle videocamere da esterno.

Tutte le videocamere di sorveglianza, senza distinzione tra interne ed esterne, vantano delle specifiche caratteristiche tecniche capaci di determinarne la qualità di ripresa e nel suo complesso del lavoro che è in grado di svolgere. Ma quali sono queste peculiarità che contraddistinguono una videocamera dall’altra? Ecco in elenco alcuni esempi:

  • Risoluzione.
  • Campo visivo.
  • Zoom.
  • Infrarossi.
  • Rilevamento del movimento. 
  • Connettività.
  • Audio.

   

La risoluzione è la chiave che ne determina la qualità nell’insieme delle immagini riprese. La migliore attualmente da reperire sui modelli di videocamere è quella in 4K. Tuttavia queste videocamere avranno un costo di poco maggiore. Dato l’uso in esterno, è consigliabile però non scegliere risoluzioni troppo basse, quindi il giusto compromesso d’acquisto si rivela di certo una risoluzione almeno in FULL HD.

Il campo visivo è altrettanto importante. Ricordiamo che le videocamere più economiche avranno una ripresa fissa. Quei modelli di fascia medio-alta, invece, offriranno la possibilità di ampliare il movimento d’azione e di giungere anche ad un campo visivo di ben 75°. Inoltre, anche se ancora molto pochi, alcuni potranno zoomare le immagini. C’è da dire che questa opzione, ancora oggi è prevalentemente fatta in post ripresa, quindi in digitale.

Scegliere una videocamera che abbia modo di riprendere le immagini anche in notturna, a volte per un contesto da esterno può rivelarsi essenziale. Come fanno le videocamere a vedere anche di notte o al buio? Basterà optare per le videocamere con LED a infrarossi. Così facendo ci assicureremo un controllo anche nelle ore notturne. Nei modelli di tipo più avanzato, la visione sarà chiara anche ad una distanza di 40m. Scegliete, se possibile, le videocamere con il rilevamento di movimento. Alcune saranno in grado di far scattare anche allarmi.

Connettività? Come funziona sulle videocamere di sorveglianza da esterni?

Le videocamere più moderne e di ultimissima generazione, avranno modo di funzionare anche tramite batterie o persino con piccoli pannelli solari. Tuttavia, i modelli prevalentemente più diffusi ed economici, andranno alimentati tramite cavo diretto alla corrente. Per quanto riguarda invece la connessione per la gestione dei dati e delle riprese, praticamente tutte sfruttano la connessione Wi-Fi. Questo è preferibile, in quanto evita l’ammasso di fili che data l’installazione su muro sarebbe alquanto scomoda e poco pratica.

Il salvataggio dei dati avviene in diverse modalità, su scheda di memoria SD ad esempio, oppure sarà possibile sfruttare delle interfacce specifiche in remoto tramite dispositivi quali pc o smartphone. Si avrà quindi sempre modo di tenere sotto controllo le riprese anche in tempo reale. Alcuni sistemi offrono l’uso delle videocamere anche tramite comode app.

   

Piccoli accorgimenti da tenere in mente

Dato il luogo di collocamento, ovvero l’ambiente esterno, prima di acquistare la videocamera, andranno di certo valutati i materiali di cui essa è composta. Una videocamera da esterno, dovrà garantire una resistenza assoluta soprattutto alle intemperie climatiche, nonché anche agli sbalzi di temperatura. Il materiale principale di costruzione è la plastica. Ma c’è plastica e plastica come si suol dire. Oltre a ciò, sono importanti da osservare possibili coperture aggiuntive, un’eccellente impermeabilità a la praticità di installazione su qualsiasi tipo di parete o supporto presente in esterno. Se necessario, valutate anche un acquisto in kit. A volte per gli esterni saranno necessari più esemplari di videocamere da posizionare in punti strategici. Ecco che sul mercato, alcuni produttori del settore, offrono questa possibilità con un relativo prezzo conveniente.

Ma quanto costano le videocamere di sorveglianza da esterno?

Parlando di prezzi, i costi per le videocamere di sorveglianza sono estremamente variabili e dipenderanno di certo dal tipo di modello e dalle sue specifiche tecniche. Ipotizzando un acquisto e volendoci orientare su un range circoscritto di prezzi, potremmo dire che per le videocamere di fascia economica la spesa si avvicina a circa 30-60 euro. Volendo invece puntare su modelli più performanti, il costo sarà di ben oltre 160-200 euro per alcune videocamere dalle caratteristiche tecniche avanzate.

Siciliana laureata in Discipline dello Spettacolo e Comunicazione alla facoltà di Pisa. Appassionata di arte, musica e scrittura. Mi occupo di scenografia cinematografica e nel tempo libero scrivo romanzi in self publiscing. Mi diletto anche nella musica e nella pittura.

“La vita non sarebbe niente senza un pizzico di arte”

Back to top
menu
videocameredimarca.it